EDUCARE SPORT

Un programma di formazione dedicato al mondo dello sport.

 

Dalla partnership tra BNL e il Coni nasce il progetto Educare Sport, dedicato all’ approfondimento di temi economico/finanziari per tutti coloro che gravitano attorno al mondo dello sport: atleti, ex atleti e imprenditori sportivi.

 

Il seminario Educare Sport nasce con l’obiettivo di affiancare lo specifico target nelle scelte importanti sopratutto del dopo carriera sportiva e si articola in tre moduli di formazione: modulo psico-attitudinale, condotto a cura del CONI, modulo economico/finanziario gestito da BNL Gruppo BNP Paribas e modulo sul microcredito a cura della società PerMicro, leader in Italia in questo settore.

 

 

L'EVENTO A ROMA

 

Il 13 maggio, presso l’area ospitalità degli Internazionali BNL d’Italia di Roma, si è svolto il 5° appuntamento di EduCareSport.

Protagonisti della giornata sono stati Alessandra Sensini - campionessa olimpionica di windsurf, attualmente componente della Giunta Nazionale del Coni –, Andrea Lucchetta - campione del mondo con la Nazionale di Pallavolo e attualmente commentatore sportivo e ideatore della serie animata “Spike Team” – e Flavia Pennetta - tennista ritiratasi da pochi mesi dall’agonismo - che hanno raccontato in che modo sia cambiata la loro vita dopo l’addio all’attività agonistica.

Durante l’incontro, moderato dal giornalista Massimo Caputi, sono intervenuti : Giovanni Malagò, Presidente del CONI; Andrea Munari, Amministratore Delegato di BNL Gruppo BNP Paribas; Marisa Muzio, psicologa dello sport, ex nazionale di nuoto e co-fondatrice del Centro studi e formazione in Psicologia dello Sport di Milano, Marco Tarantola, Vice Direttore Generale di BNL Gruppo BNP Paribas; Andrea Limone, Amministratore Delegato di PerMicro.

In platea erano presenti numerosi atleti, interessati al tema, tra cui Arianna Errigo, plurimedagliata campionessa di scherma, Carlo Molfetta, medaglia d’oro a Londra 2012 nel taekwondo, Mirco Scarantino, campione europeo di sollevamento pesi, Alex Ranghieri e Adrian Carambula della nazionale italiana di beach volley, il tuffatore Tommaso Rinaldi e i campioni del karate Stefano Maniscalco e Mattia Busato.

Gli atleti presenti hanno dato testimonianza dell’importanza di progetti come EduCare Sport e delle criticità che si incontrano quando ci si trova privati di un ruolo, di un’identità e dell’appartenenza ad una realtà che fino al giorno prima li ha visti protagonisti.

EduCare Sport è la risposta proprio a queste difficoltà, puntando a formare gli atleti su tematiche motivazionali ed economico-finanziarie, come ri-utilizzare le capacità acquisite durante l’attività agonistica anche nel mondo del lavoro, o sapere a quali strumenti si può ricorrere per ottenere il sostegno ad un progetto imprenditoriale approfondendo anche le potenzialità del microcredito.

In tutte le tappe di EduCare Sport, oltre ai campioni, sono stati coinvolti atleti professionisti di diverse discipline, in attività e non, tra i 25 e i 40 anni. Grande sensibilità al tema è stata dimostrata anche dai dirigenti delle associazioni sportive e delle squadre, oggi ex sportivi 40 e 50enni, che hanno vissuto personalmente le difficoltà della scelta dei percorsi del dopo-carriera.

Gli appuntamenti precedenti si sono svolti a:

 

 

 

Moduli di formazione

Modulo psico-attitudinale  

Durante la carriera sportiva gli atleti acquisiscono diverse abilità che saranno poi utili nei loro successivi percorsi professionali: capacità di team working, problem- solving, lavoro per obiettivi, spirito di sacrificio.
Spesso l'acquisizione di tali capacità avviene in modo inconsapevole e l'atleta è portato a non considerarle un valore su cui continuare ad investire  per la ricerca e la definizione di una nuova carriera dopo quella agonistica.

 

L’obiettivo è fornire ai partecipanti al seminario spunti di riflessione utili per poter individuare e valorizzare tali abilità, con particolare attenzione alle competenze e alle capacità professionali richieste a chi vuole intraprendere un'attività imprenditoriale.

 

A ogni tappa verrà coinvolto un testimonial sportivo legato al territorio in cui si svolgerà il seminario. Racconteremo storie e percorsi diversi, offrendo una panoramica sul tema del post-carriera e del ricollocamento professionale per dar vita a uno scambio empatico con i partecipanti al seminario e ad un confronto proficuo.

 
Modulo economico-finanziario  

Questo modulo affronterà gli aspetti correlati ai bisogni finanziari nelle diverse fasi del ciclo di vita dell’individuo, tenendo conto del particolare target degli atleti e delle loro esigenze: gestire la quotidianità, risparmiare e pensare al futuro, finanziarsi e realizzare i propri progetti.

 

Tre i macro-ambiti che verranno trattati senza mai far riferimento a prodotti specifici , ma riferendosi solo alle categorie di prodotto presenti sul mercato:

 

"La mia banca quotidiana"
Descrive i servizi bancari necessari alla gestione quotidiana del denaro: conti correnti, ATM evoluti, carte di pagamento,  banca digitale, sino ad affrontare gli strumenti di pagamento innovativi, come il mobile payment e il cosidetto “electronic wallet” per pagare con gli smartphone. Questo ambito tematico permetterà ai partecipanti di comprendere il funzionamento di questi nuovi strumenti che evolvono nel tempo con lo sviluppo sempre più rapido e avanzato della tecnologia.

 

"Risparmiare oggi per essere più sicuri domani"
Obiettivo di questa area tematica è far acquisire ai partecipanti maggiore  consapevolezza sull’importanza di risparmiare oggi per far fronte alle esigenze finanziarie future parametrate  sul post-carriera.  Esperti BNL informeranno e formeranno i partecipanti sulle caratteristiche e strategie delle principali formule di risparmio e di investimento legate alla protezione, alla previdenza e all’assicurazione, utili per proteggere i propri risparmi e tutelare il tenore di vita futuro.

 

"Realizzare i propri progetti"
Su questo ambito tematico i partecipanti verranno coinvolti nell’analisi delle principali  forme di finanziamento alle quali è possibile accedere come privati o come imprese.

Si affronteranno inoltre le dinamiche del rapporto impresa-banca per aiutare i partecipanti ad impostare un dialogo costruttivo e porre le basi di un progetto imprenditoriale che possa crescere nel tempo.

 

Ai partecipanti verranno fornite le nozioni necessarie per comprendere le linee di confine tra credito e microcredito (quest’ultimo approfondito dal modulo trattato successivamente da PerMicro).

 
Modulo Microcredito   

L’obiettivo dell’intervento è spiegare che cosa è il microcredito, anche attraverso il racconto di alcune storie di successo, e quali sono i requisiti e le modalità per accedervi.

 

Il corso offre l’opportunità di comprendere che ci sono possibilità di inclusione economica e sociale anche per coloro che, per tante ragioni, sono esclusi dai sistemi tradizionali del credito - a causa di mancanza di garanzie reali oppure per insufficiente storico creditizio - ma meritano un’opportunità.
È rivolto a chi ha un’idea d’impresa e relative competenze, ma necessita di credito e di accompagnamento per realizzare il proprio progetto. Il microcredito all’impresa è infatti rivolto a soggetti che vogliono avviare o sviluppare una piccola attività imprenditoriale e che possiedono una buona idea d’impresa e capacità tecniche e imprenditoriali.

 

Il corso spiegherà inoltre le altre caratteristiche del microcredito, che oltre ad elargire il finanziamento, offre anche consulenza e supporto all’avviamento dell’attività nelle fasi di stesura del business plan, start up e sviluppo.

 
condividi